Reclami

L'obiettivo della Cassa di Risparmio di Saluzzo SpA è la soddisfazione della Clientela con servizi di qualità e prodotti innovativi e di valore.
È tuttavia possibile, nonostante la costante ricerca di miglioramento, che in alcuni casi le aspettative del Cliente vadano deluse, rendendo difficoltoso il rapporto con l'Istituto e ingenerando insoddisfazione.
È in queste occasione che la Cassa richiede al Cliente la sua collaborazione per poter individuare e rimuovere le cause del disagio al fine, da un lato di riuscire a dare all'interessato il servizio che si attende, dall'altro di individuare le carenze per apportare miglioramenti ai servizi offerti.

Il Cliente che ritenga di non aver ricevuto un livello di servizio consono alle sue aspettative può rivolgersi alla Filiale di riferimento, indicando i motivi di insoddisfazione e richiedendo gli interventi ritenuti opportuni.
Qualora il riscontro ottenuto dallo sportello non sia atto a fornire adeguate risposte alle proprie doglianze il Cliente può presentare un reclamo alla Banca, inoltrandolo alla struttura deputata, identificata nella Funzione Affari Generali. Il reclamo, in forma scritta, può essere presentato con le seguenti modalità:
- fax
- posta ordinaria (lettera semplice o raccomandata a/r)
- posta elettronica
- posta elettronica certificata
indirizzandolo al seguente indirizzo:

Cassa di Risparmio di Saluzzo SpA - Funzione Affari Generali - Corso Italia, 86 12037 SALUZZO (CN)
Fax 0175 – 210075 o per via telematica E mail: reclami@crsaluzzo.it oppure alla casella PEC: cassadirisparmiodisaluzzospa@legalmail.it
o consegnandolo allo sportello dove è intrattenuto il rapporto.

La Banca deve rispondere entro 30 giorni dal ricevimento, se il reclamo è relativo a prodotti e servizi bancari e finanziari (conti correnti, carte di credito e di pagamento, mutui, finanziamenti ...), o entro 60 giorni dal ricevimento se il reclamo è relativo a servizi di investimento,o entro 45 giorni dal ricevimento se il reclamo è relativo a prodotti e servizi assicurativi.
Se il Cliente non è soddisfatto o non ha ricevuto risposta entro i termini previsti, prima di ricorrere al giudice, può rivolgersi a:

Arbitro Bancario Finanziario (ABF)
Per sapere come rivolgersi all'Arbitro si può consultare il sito www.arbitrobancariofinanziario.it, chiedere presso le Filiali della Banca d'Italia, oppure chiedere presso qualsiasi Filiale della banca.

Conciliatore BancarioFinanziario
Se sorge una controversia con la banca, il cliente può attivare una procedura di conciliazione che consiste nel tentativo di raggiungere un accordo con la banca, grazie all'assistenza di un conciliatore indipendente. Per questo servizio è possibile rivolgersi al Conciliatore BancarioFinanziario (Organismo iscritto nel Registro tenuto dal Ministero della Giustizia), con sede a Roma, Via delle Botteghe Oscure 54 – 00186 ROMA, tel. 06.674821.
Il modulo per presentare il ricorso è disponibile sul sito internet www.conciliatorebancario.it, nel quale si trovano tutte le ulteriori informazioni sul funzionamento di tale organismo.
In alternativa il Cliente può rivolgersi direttamente presso qualsiasi Filiali della banca.

Arbitro per le Controversie Finanziarie (ACF)
L'Arbitro per le Controversie Finanziarie (di seguito ACF) è il nuovo organismo istituito presso la Consob per la risoluzione stragiudiziale delle controversie tra investitori e intermediari che sostituirà l'attuale Camera di Conciliazione ed Arbitrato la quale resterà in carica per amministrare tutte le procedura già instaurate e non terminate alla data di avvio dell'operatività dell'ACF (09/01/2017).
A partire dal 09/01/2017 l'Ombudsman - Giurì Bancario non accetterà più ricorsi, fermo restando che continuerà a gestire quelli già ricevuti a tale data.
Per ulteriori informazioni si può consultare il sito www.acf.consob.it.

Per le controversie inerenti l’intermediazione assicurativa, il cliente può rivolgersi alla Banca ai recapiti come sopra indicati o al Servizio Reclami dell'impresa.
Qualora non si ritenesse soddisfatto dall'esito del reclamo o in caso di assenza di riscontro da parte dell'intermediario o dell'impresa entro i termini di legge, può rivolgersi all’IVASS – Servizio Vigilanza Intermediari - Via del Quirinale n. 21 - 00187 Roma, allegando la documentazione relativa al reclamo trattato dall'intermediario o dall'impresa.
Le informazioni relative alle modalità di presentazione di un reclamo all’IVASS e la relativa modulistica sono disponibili sul sito www.ivass.it.

In questa sezione saranno inseriti eventuali aggiornamenti regolamentari.

Di seguito sono messi a disposizione del Cliente:

RENDICONTO SULL'ATTIVITÀ DI GESTIONE DEI RECLAMI PER L'ANNO 2016
Le disposizioni della Banca d'Italia del 29 luglio 2009 riguardanti la “Trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari" prevedono che annualmente venga redatto e reso pubblico un rendiconto sull'attività di gestione dei reclami relativi al comparto delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari.

Il tema dei reclami riveste presso la Cassa una significativa rilevanza, non solo in funzione delle citate disposizioni, ma anche perché i reclami consentono di individuare le aree suscettibili di miglioramento della qualità del servizio offerto, rappresentando, così, un'opportunità per presidiare relazioni soddisfacenti con la Clientela, contenendo al contempo eventuali rischi reputazionali e legali e concorrendo alla sana e prudente gestione dell'attività svolta.

Nel corso del 2016, la Cassa ha registrato n. 3 reclami provenienti dalla Clientela, dettagliati negli schemi di seguito riportati, conformi alla classificazione dei reclami redatta da Abi (Associazione Bancaria Italiana).
Alla data del 31.12.2016 nessun Cliente ha presentato ricorso all' Arbitro Bancario Finanziario -ABF
RECLAMI RELATIVI AD OPERAZIONI E SERVIZI BANCARI E FINANZIARI (tot. n. 3)
Esito reclami Accolti n. = Accolti parzialm. n. = Non accolti n. 3 In istruttoria n. =
Tipologia di reclamante (1) Cliente privato: n. 1 Cliente Intermedio: n 2 Altri: n. =
Tipologia di prodotti/servizi Conti Correnti e Depositi a Risparmio n. 3
Aperture di credito n. =
Motivazioni (2) Applicazione delle condizioni n. 1
Esecuzione operazioni n. 2
Merito di credito a simili n. =
Canale distributivo Sportello n. 3
Altro n. =

RECLAMI RELATIVI A SERVIZI D'INVESTIMENTO (tot. n. 0)
Esito reclami Accolti n. = Accolti parzialm. n. = Non accolti n. = In istruttoria n. =
Tipologia di reclamante (1) Cliente privato: n. = Cliente Intermedio: n = Altri: n. =
Tipologia di prodotti/servizi Operazioni di vendita fondi n. =
Motivazioni (2) = = = = = =
Canale distributivo Sportello n. =

(1) Tipologia di reclamante: la tipologia delle clientela è mutuata dalla tassonomia ABI: Cliente privato: soggetto che riveste la qualifica di consumatore ai sensi dell'art. 3/A del D. Lgs. 206/2005. Cliente intermedio: small business, artigiani, professionisti, commercianti, scuole, associazioni e società di persone. Altri: tipologie non comprese nelle precedenti definizioni (società di capitali, ASL, aziende municipalizzate, ecc…)

(2) Motivazioni: si fa riferimento al motivo indicato dal cliente nel reclamo, indipendentemente dalla sua fondatezza. Nel caso di reclami connessi a più di un motivo viene riportato unicamente il motivo prevalente.


 
Cassa di Risparmio di Saluzzo S.p.A., a socio unico, soggetta a direzione e coordinamento di BPER Banca S.p.A.
P.IVA 00243830049 - Iscritta Uff. Reg. Imprese di Cuneo al n. 00243830049 (già al n. CN 203-4144)
Aderente al Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi e al Fondo Nazionale di Garanzia
C.R. Saluzzo S.p.A.
Corso Italia 86
12037 Saluzzo (CN)
Tel. 0175 2441
Fax 0175 47150
cr.saluzzo@crsaluzzo.it